Riscaldamento ad Induzione Ambrell
Riscaldamento ad Induzione Ambrell
Giunzione Plastica-Metallo

Giunzione Plastica-Metallo

Migliorate il vostro processo di montaggio a caldo senza fiamma. Il riscaldo ad induzione concentra l'energia soltanto all’interno particolare. Non è necessario l’impiego di torce, o costosi lotti o forni di processo. Potrete effettuare il montaggio a caldo dei materiali utilizzati mediante un processo ripetibile, preciso e senza fiamma. I moderni sistemi di riscaldamento ad induzione assicurano la velocità, la precisione e la ripetibilità necessarie per produrre giunzioni mediante montaggio a caldo. Con una bobina di lavoro appositamente progettata, il riscaldo ad induzione può riscaldare uniformemente i fori, consentendo un espansione ripetibile. Grazie alla stazione di riscaldo remota dei generatori di induzione a stato solido, il montaggio a caldo può essere effettuato sulla linea di produzione stessa.

La Galeria Applicativa: Giunzione Plastica - Metallo

Visita la nostra la galleria applicativa per scoprire alcune tra le infinite soluzioni di riscaldo a induzione

Heating a Steel Pin for Fan Insertion

An EASYHEAT and its workhead require a minimal footprint, saving the client valuable floor space compared to heating alternatives

Heating Steel Inserts for Metal-to-Plastic Insertion

It took 5 seconds with a 2 kW EASYHEAT to reach temperature, which melted the plastic for a solid bond without cracking the molded plastic.

Heating four brass inserts prior to insertion into a plastic motor housing

Using induction heating, the parts came to the required temperature in just 15 seconds in a highly repeatable heating method and a coil plate could offer protection against operator movement/errors

Heating stainless steel inserts for an insertion application

Induction offers dramatically faster heating when compared to ultrasonics; faster heating means there is the potential to dramatically increase production rates with a highly repeatable and easy-to integrate processes.

Heating brass inserts for metal-to-plastic insertion

Innovation: Ambrell’s Applications Lab was able to solve a problem that a competitor couldn’t solve, which is a key benefit when purchasing induction solutions from Ambrell

Bonding plastic handles onto metal brooms

With a more reliable induction heating system, they will not have to worry about lost production due to power supply issues that come with an unreliable system

Metal-to-plastic insertion of threaded magnetic steel inserts

Outdated equipment and poor responsiveness drove this customer to a new vendor who could help them with new or improved processes for new or enhanced solutions

De-metaltoplastic a magnetic steel paint can lid

Induction is used to bond the device sheath to collet. Innovative coil design lifts production rate.

Heat a steel shaft for metal-to-plastic insertion

Induction heating provides hands-free heating that involves no operator skill for manufacturing, even distribution of heating and localized application of energy limits temperature drift

Inserting brass bushing into plastic wire connector

A three turn helical coil is used to heat the brass bushing. The brass bushing is heated for 2 seconds and then placed on the wire connector & pressed into position.

Heating magnetic steel for insertion into polypropylene for pallet manufacturing

Induction heating provides “greener” manufacturing of pallets using reusable, recyclable materials, hands-free heating that involves minimal operator skill for manufacturing and even distribution of heating

Inserting threaded brass parts into plastic thermostat housing

This application has three different coils for varying hole patterns. A three turn oblong coil is used to heat 2 brass inserts in close proximity.

Inserting a piston stop with o-ring into an oil pump assembly

Induction heating provides increased production speed, simpler tooling for customer, hands-free heating that involves no operator skill for manufacturing

Bonding of electric motor shaft to nylon face fan

Induction heating provides hands-free heating that involves no operator skill for manufacturing, only the metal shaft is heated so the motor is not affected, increased production due to rapid heating, decreased failure rate, originally used glue which ran into motor and caused failure and stronger bond

Heating Four Inserts Simultaneously

The brass inserts are to be heated prior to insertion into a plastic automotive sub assembly

Brass Inserts

Heating is to be accomplished within 5 seconds, and can be done in a helical coil since “pick and place” manufacturing is employed.

Plastic Lawn Chairs

To heat internally threaded steel inserts to a temperature above 650F for insertion into plastic lawn chair assemblies.

Brassiere Underwire

To heat the ends of 0.072" spring wire, spaced 1/2" apart, uniformly for the application of nylon powder on a 1" length of the end.

Il Riscaldo ad Induzione0

Il Riscaldo ad Induzione

Il riscaldo ad induzione è un metodo senza contatto veloce, efficiente, preciso e ripetibile per il riscaldo di metalli o altri materiali elettricamente conduttivi. Il materiale può essere costituito da un metallo come l’acciaio, il rame, l’alluminio, l’ottone o può essere un semiconduttore come il carbonio, la grafite o il carburo di silicio. Per il riscaldo di materiali non conduttivi come la plastica o il vetro, l’induzione viene utilizzata per riscaldare un suscettore elettricamente conduttivo, in genere di grafite, che poi trasferisce il calore al materiale non conduttivo.

La nostra brochure di 4 pagine presenta ulteriori informazioni su come la tecnologia ad induzione.

Vedi Scheda

 

Bobine per Riscaldamento a Induzione

Bobine per Riscaldamento a Induzione

La bobina di induzione, conosciuta anche come induttore, è il componente che determina l'efficacia e l'efficienza del riscaldamento del pezzo all'interno di un sistema di riscaldamento a induzione.

La nostra brochure di 4 pagine presenta ulteriori informazioni su come la tecnologia bobine per riscaldamento a induzione.

 Vedi Scheda

 

411-0172

Utilizzo dell’induzione per il Montaggio a Caldo

del Girish Dahake, PhD., V.P. Global Applications, Ambrell

Uno degli usi più comuni del riscaldo ad induzione è l’assemblaggio a caldo di inserti metallici filettati in particolari di plastica. La maggior parte delle termoplastiche sono troppo morbide per mantenere in modo sufficientemente stabile un elemento filettato, pertanto vengono aggiunti inserti filettati in ottone o in acciaio.

Nel corso del processo di assemblaggio a caldo, l'inserto viene preriscaldato mediante induzione e quindi pressato in un foro del particolare in plastica. Questa operazione viene eseguita posizionando la bobina di induzione sopra il foro e mantenendo per un breve periodo di tempo l'inserto nella bobina.

Vedi Scheda

I sistemi di induzione generalmente utilizzati per montaggio a caldo di elementi metallici presentano una gamma di potenze da 1 a 20 kW, a seconda dei particolari e dei requisiti dell'applicazione.

Materiali:

Particolari metallici: alloggiamenti metallici (cuscinetti, ingranaggi, ecc.) con aperture di tolleranza limitata; inserimento all’interno di alloggiamenti (in cui le tolleranze del diametro esterno sono importanti)
Dispositivo di allineamento (opzionale)
Generatore e bobina di induzione:
Un riscaldo veloce e preciso è la soluzione migliore.


 

Competenze dell’azienda Ambrell

  • Consente un lungo tempo di immersione dell'alloggiamento metallico (cuscinetto, ingranaggio, ecc.) per garantire che tutta la massa abbia raggiunto una temperatura ed un’espansione uniforme.
  • Utilizzare il dispositivo di allineamento per inserire comodamente l'albero nell'alloggiamento.

Per applicazioni di montaggio a caldo ad induzione la bobina piatta o elicoidale viene inserita all'interno del particolare metallico che deve essere espanso. La potenza RF viene applicata fino a quando il particolare raggiunge la temperatura appropriata. La bobina di induzione viene quindi rimossa rapidamente dal foro e l'albero che deve essere inserito viene quindi fatto scivolare fino a raggiungere la posizione prevista. L’assieme così formato viene lasciato raffreddare. Con il ritirarsi dei componenti riscaldati sorgono le pressione necessarie per la tenuta del collegamento. A seconda del peso del materiale da sottoporre ad espansione, in alcuni casi viene utilizzata una bobina di forma piatta.